L'eremita nei Tarocchi

L'emblema della solitudine che si fa perseveranza

L'eremita nei tarocchi

Nona carta degli arcani maggiori, l’Eremita dei tarocchi incarna l’immagine della solitudine, di una scelta di vita ritirata, silente. La carta raffigura una persona anziana, spiritualmente matura, in grado di dare consigli saggi, illuminanti, quasi trascendentali. Confessore, guida equilibrata ed illuminata, amico fedele: tutto questo ed altro ancora è l’Eremita nei tarocchi. Per molti incarna la figura di un padre o di un nonno, che, nei momenti di più profonda difficoltà, è in grado di dare suggerimenti sapienti e mirati.

Una scelta di vita saggia ed equilibrata

L’Eremita dei tarocchi cammina curvo, con fare lento e prudente. Tutto in lui lascia trasparire perseveranza: dal suo viso emerge tutta la sua saggezza acquisita negli anni, distaccata dal mondo e avulsa da vanità mondane. Lo dimostra anche il suo abbigliamento, semplice ma tuttavia pulito, essenziale.

La carta dell’Eremita ci invita ad uno stile di vita moderato, ci invita a compiere una scelta, ad intraprendere una strada: quella della prudenza. L’Eremita è l’emblema dell’umiltà, del fare modesto e privo di illusioni circa la propria saggezza che, in fin dei conti, proprio nulla è dinanzi ciò che si ignora. Ecco cosa ci può salvare da un fare sfrenato ed irreprensibile: la rinuncia a tutte le ambizioni e le voluttà terrene.

Meditazione: una svolta alla nostra esistenza

La meditazione è quello che può fare della nostra vita un tesoro di immenso valore. Siamo molto lontani qui, con la carta dell’Eremita, dall’entusiasmo dell’Innamorato, dalla prepotenza dell’Imperatore, dall’agire impetuoso del Carro.

Siamo in una fase della nostra vita che ci chiede un atteggiamento diverso, saggio, orientato alla meditazione in cui gli eccessi portano sempre al male ed il cuore non copre un ruolo determinante. Insensibile dunque l’Eremita dei tarocchi? Niente affatto. E’ proprio l’aver tanto sofferto che lo conduce ad un agire così moderato e ragionevole: è arrivato il momento di mettere a frutto l’esperienza, si, tutta quell’esperienza acquisita negli anni. L’Eremita dei tarocchi ci da una preziosa lezione di vita e ci insegna a raccogliere con umiltà le nozioni che risultano sufficienti al compimento della nostra missione terrena, ma il tutto con spirito profondo, estraneo ad ogni frivolezza.

Significato dell’Eremita nei tarocchi

Se presa nella sua giusta posizione, questa carta presagisce risultati positivi che vanno però conquistati con perseveranza e tenacia, mettendo da parte l’agire sfrenato e questo sia nello studio, che negli affetti, sia nel lavoro che in famiglia. Anche colui che, in una seduta di cartomanzia, si trovi in presenza di questa carta presa al rovescio può ritenersi un essere privilegiato: l’Eremita in questo caso presagisce la scelta di una direzione sbagliata, ma ci comunica qualcosa di buono: siamo ancora in tempo per tornare indietro, possiamo ancora prendere possesso del nostro autocontrollo.

In questa fase paura e diffidenza hanno la meglio sulla nostra razionalità lucida e questo timore è in grado di soffocare ogni coinvolgimento ed ogni impegno sentimentale, rendendo difficile innamorarsi o, peggio ancora, manifestare i propri sentimenti. Bisogna reagire, possiamo ancora riuscirvi.

L’Eremita dei tarocchi ci insegna a vivere con prudenza, con saggezza, a guardarci bene i piedi durante il cammino ma sempre a vivere: mai fermarci o tornare indietro, sarebbe come morire.

 

separatore
Fill out my online form.
Use Wufoo templates to make your own HTML forms.